Torta al rabarbaro e uva – Rhubarb pie

Questo blog nasce dalla voglia di condividere ricette ed esperienze di viaggio..volendo ricreare in cucina sapori, colori e odori di luoghi lontani e vicini.

Fin da piccola ho avuto la fortuna di visitare paesi lontani e abituarmi ad apprezzare sapori di ogni genere. Una delle cose che ho apprezzato di più in Florida oltre al bacon e ai pancake (ero una bimba all’epoca avrei potuto mangiarne fino a scoppiare) erano le torte…oltre ai pomodori verdi fritti mangiati in un bellissimo ristorante composto da vagoni di un vecchio treno, che tra l’altro mi ricordano un bellissimo film! Prima o poi preparerò anche questa ricettina…

Il bello di essere bimba e viaggiare è che hai ancora poche barriere e ti piace scoprire, assaggiare e provare tutto; caratteristica che ho ancora adesso, uno dei bei regali che mi hanno fatto i miei genitori…la voglia di scoprire non si esaurisce mai…

Le pie in generale mi ricordano certe caffetterie che si vedono in tantissimi film e quanto mi sembrava tutto grandissimo, dalle strade, ai palazzi alle porzioni…un bel viaggio condiviso con tanti amici e tanti sorrisi.

Oggi voglio proporre una Rhubarb Pie… Le torte di questo tipo hanno il grande pregio di utilizzare tanta frutta che può variare a seconda della stagione e permette quindi di usare sempre frutta fresca.

torta al rabarbaroOltre a essere semplice da realizzare, sembra complicata a prima vista ma spiegherò tutto passo passo, il sapore è ottimo, fresco e delicato.

rhubarb pieLa maggior parte delle ricette unisce il rabarbaro alle fragole ma con l’uva risulta ancora più appetitosa…forse perché meno dolce.

torta al rabarbaro e uvaTempo di preparazione: 40 minuti + 60 minuti di cottura

Dosi per una tortiera di 28 cm

Ingredienti:

  • 225g di burro
  • 375g di farina
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaio di sale
  • 60-120 ml di acqua ghiacciata
  • 4 gambi di rabarbaro
  • 200 g di uva bianca senza semi
  • 3 cucchiai di maizena
  • 6 cucchiai di zucchero

Preparazione:

  1. Per prima cosa preparare la pasta, chiamata crust negli USA. Setacciare la farina e unire il cucchiaio di zucchero e quello di sale. Mescolare nell’impastatrice con la frusta battitore flessibile.
  2. Tagliare il burro a dadini, aggiungerlo alla farina e mescolare bene. Una volta mescolato bene, aggiungere acqua gelata molto lentamente, la quantità dipende dall’umidità della farina, attenti a non aggiungere troppa acqua.
  3. Dividere l’impasto in due, fare due palline una un pochino più grande per la parte inferiore della torta, chiuderle con pellicola trasparente e metterle in frigorifero per 30 minuti.
  4. Mente l’impasto riposa, preparare il ripieno. Lavare e pulire il rabarbaro. Se è la prima volta, basta eliminare tutta la parte delle foglie e pelarlo esattamente come si pulisce un sedano. Tagliarlo a pezzetti e metterlo in una bacinella.
  5. Lavare l’uva bianca, io ho usato quella senza semi, tagliarla a metà e unirla al rabarbaro.
  6. Mettere lo zucchero e la maizena e mescolare bene. Lasciare da parte.
  7. Passati i 30 minuti, prendere l’impasto e stendere la pallina più grande. Imburrare la tortiera da crostata e stendere la “crosta” inferiore, lasciare 2 cm di pasta tutt’intorno per poi fare la decorazione. Riempirla con il ripieno di frutta. Preriscaldare il forno a 170 gradi.
  8. Stendere l’altra pallina di impasto e formare tante strisce di 1-2 cm, anche se sono irregolari va bene.
  9. Iniziare mettendo le due strisce centrali e poi procedere affiancandone a una centrale altre due strisce come riportato nelle foto, sembra difficile ma in realtà poi risulta molto facile. Continuare così alternando le strisce.
  10. Ripiegare verso l’interno il bordo eccedente, tenerlo in verticale e schiacciare il bordo fissandolo bene. Decorarlo usando tre dita: indice medio e pollice per fare la decorazione. Il bordo rimane tra indice medio e pollice, in modo che il pollice spinga il bordo tra indice e medio e si formino una sorta di triangolo.
  11. Se si vuole, spennellare la torta con un uovo sbattuto e spargere un pochino di zucchero per rendere le strisce più croccanti e con un colore più brillante ma se non si vuole si può mettere in forno senza spennellare con l’uovo.
  12. Infornare in forno preriscaldato a 170 gradi per 60-70 minuti, finché vedrete il liquido della frutta sui lati.
  13. Si può servire anche con una pallina di gelato alla vaniglia…non ho foto perché è stata letteralmente divorata con amici 🙂
  14. Buon Appetito!!!

Con questa ricetta partecipo al contest I cook … International di Dolcemente Inventando

i cook international contest

torta al rabarbaro e uva bianca

 

 

Annunci

6 risposte a “Torta al rabarbaro e uva – Rhubarb pie

    • Ciao! Il bello del rabarbaro è il sapore un pochino asprigno e molto particolare…
      Grazie mille per il bellissimo complimento 🙂
      Ora ho un pò di fretta ma questa sera passo dal tuo blog molto volentieri!!!
      a presto e grazieee 🙂

  1. Io ti invidio un pochino, posso? 🙂 Sì perché aver viaggiato tanto è qualcosa che arricchisce incredibilmente dal punto di vista culturarle, culinario e anche caratterialmente, ne son convinta! 🙂
    La torta al rabarbaro è una di quelle torte che vorrei tanto provare ma purtroppo non riesco a trovare il rabarbaro. Con l’uva mi piace molto, complimenti 😉

    • Ciao! Hai ragione sui viaggi, infatti non vedo l’ora di avere un pò di tempo in più per pubblicare tante ricette che vengono da lontano, e parlare anche di quei luoghi…
      Grazie per i complimenti, sono contenta che ti piaccia!! Proprio oggi ho pubblicato la ricetta della marmellata di fragole e rabarbaro, peccato che non riesci a trovarlo!
      a presto!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...